RetroNews

RetroNews

Notizie, curiosità, eventi.....

lamacchinazeroIl prossimo martedì 09 novembre 2021, alle ore 18:00, presso l'ADI Design Museum a Milano, Ciaj Rocchi e Matteo Demonte presenteranno il loro libro La macchina zero.
La graphic novel racconta la storia di Mario Tchou, capo della Divisione Elettronica Olivetti, che aveva realizzato l'Elaboratore Elettronico Aritmetico, Elea 9003: il primo computer interamente realizzato con elementi allo stato solido, i transistor.

gazzarri-elea9003Segnaliamo la recente pubblicazione, da parte delle Edizioni di Comunità, del libro Elea 9003. Storia del primo calcolatore elettronico italiano di Maurizio Gazzarri.
L'autore, già noto per il suo romanzo I ragazzi che scalarono il futuro, ambientato intorno alla storia dell'Elea 9003, è uno studioso dell'informatica italiana.
In questo volume affronta con rigore storico la storia dell'Elea 9003, il primo calcolatore elettronico commerciale progettato e prodotto in Italia.
Il volume assume particolare interesse perchè scaturisce da dalle ricerche d’archivio e dalla raccolta di testimonianze dirette svolte dall'autore che hanno permesso di documentare la storia del calcolatore con nuove fonti e materiali inediti.

FVB2021Giunge alla tredicesima edizione la manifestazione di retrocomputing Firenze Vintage Bit, che si svolgerà domenica 28 Novembre 2021 a Lastra a Signa, a pochi chilometri da Firenze.
L'edizione 2021 come di consueto proporrà una esposizione di retrocomputer e videogames da parte di numerosi appassionati.
Il tema di quest'anno saranno i linguaggi di programmazione degli home computer, con una conferenza sul tema tenuta da Alberto Apostolo (socio di Associazione Firenze Vintage Bit Onlus e componente della Redazione di RetroMagazineWorld, rivista on-line free e ad-free).
Sede della manifestazione sarà anche quest'anno l'antico "Spedale di Sant'Antonio" di Lastra a Signa (FI).
Per maggiori informazioni visitare il sito ufficiale della manifestazione. 

brusaretro 2018 Riapre a Pisa la mostra "Hello world! L’informatica dall’aritmometro allo smartphone", un percorso interattivo diviso in sei sezioni che illustrano l’evoluzione degli strumenti per il calcolo, dalle macchine meccaniche ai computer Apple, compreso un arco temporale che dalla seconda metà dell’Ottocento arriva fino agli anni 2000, passando per oggetti iconici come la Olivetti Programma 101 ed Enigma.
La mostra, organizzata dal Museo degli Strumenti per il Calcolo dell'Università di Pisa, è visitabile dal 22/10/2021 al 30/11/2021, nelle giornate di venerdì e sabato, presso la sala convegni dell’ex monastero delle Benedettine.
Maggiori informazioni su sito https://www.msc.sma.unipi.it/2021/10/riapre-la-mostra-hello-world-2/.

brusaretro 2018 Finalmente riparte l'Italia del retrocomputing, con la classica manifestazione "Brusaporto retrocomputing" che raduna appassionati di vecchi computer e videogiochi da tutta Italia.
L'appuntamento è per Domenica 3 Ottobre 2021, presso il Centro Polivalente in via Roccolo, a Brusaporto (BG). L'entrata è libera.
Maggiori informazioni su www.brusaretro.it.

Computerhistory.it sarà presente con una esposizione di informatica italiana.

locandina-arduinodaySabato 27 marzo 2021, in occasione dell'Arduino Day, il museo Tecnologic@mente di Ivrea propone alcuni imperdibili eventi online.

Si parte alle ore 10:00 con "La fondazione Cappellaro, Tecnologic@mente e la Programma 101". Gastone Garziera ed il team del laboratorio racconterano la storia e l'anatomia del primo personal computer al mondo e ci parleranno dell'interfacciamento della macchina con Arduino.

Alle ore 11:00 "Arduino & Tecnologic@mente". Gastone Garziera e Massimo Banzi, cofondatore di Arduino, confronteranno le loro esperienze nelle rivoluzioni dell'informatica di cui sono stati protagonisti.

Gli eventi, a partecipazione gratuita, saranno accessibili tramite la piattaforma Zoom. E' necessario iscriversi in anticipo sulla pagina dedicata.

FVB2018Diventate uno degli eventi principali nel panorama delle iniziative culturali italiane, le Giornate FAI d’Autunno permettono scoprire luoghi ancora poco conosciuti del nostro Paese. Quest'anno gli appuntamenti raddoppiano su due weekend: 17 e 18 e 24 e 25 ottobre.
Tra i 1000 luoghi di valore da scoprire, ne troviamo uno che un appassionato di informatica non può perdere: Palazzo Castrone Santa Ninfa ed il MEC Museum Di Palermo.
Acronimo di "meet eat & connect", è il primo museo della Rivoluzione Informatica in Sicilia, interamente dedicato all'universo Apple. Ospitato in parte del piano nobile del Palazzo Castrone Santa Ninfa, custodisce circa 200 pezzi di antiquariato informatico, tra cui il Lisa, il Next Cube ma soprattutto l'Apple-1, primo computer creato da Steve Wozniak e Steve Jobs nel 1976.
MEC è anche un ristorante, anzi per dirla con le parole del suo fondatore, Giuseppe Forello, “è un museo che s’integra con un ristorante e un ristorante che è anche museo”.
Tutti i dettagli sul sito ufficiale del FAI.

FVB2018Il Museo del Calcolatore “Laura Tellini” di Prato è una interessante realtà che negli anni è costantemente cresciuta fino a diventare uno dei riferimenti principali a livello nazionale. Tra le attività svolte segnalo la pubblicazioni di brevi ma interessanti saggi tematici, realizzati da Riccardo Aliani, curatore del museo:

Divisumma 14 e Divisumma 24. Le due calcolatrici meccaniche che resero famosa Olivetti
La prima calcolatrice di successo dell'Olivetti (Divisumma 14) e quella che ne decretò il successo internazionale (Divisumma 24). Caratteristiche dei due modelli e cambiamenti nei modelli produttivi, apportati da Adriano Olivetti negli anni '50 e '60 per rendere la fabbrica a misura d'uomo e non l'uomo a misura della fabbrica.

IBM e l'olocausto. Commento all'omonimo libro di Edwin Black
Come ha fatto il reich di Adolf Hitler ad organizzare in maniera così minuziosa il progetto della "soluzione finale"? Il commento al libro del 2001 di Edwin Black cerca di chiarire qualche dubbio...

IBM Office System 6
Genesi e sviluppi del sistema di word processing Office System/6 dell'IBM, introdotto nel 1977.

I saggi sono liberamente scaricabili dalla pagina sui progetti editoriali del museo.

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok