RetroNews

RetroNews

Notizie, curiosità, eventi.....

Apple-I christies 12-2014Non si è ancora placato lo scalpore destato dagli straordinari risultati dell'ultima asta di Apple I, tenutasi lo scorso 22 Ottobre presso la casa d'aste Bonhams a New York, che subito viene annunciata la vendita di un altro esemplare. A proporlo è Christie's, che lo batterà al Rockefeller Center di New York il prossimo 11 Dicembre.
Riuscirà questo esemplare a battere il record di 905.000 $ (725.000 €) raggiunto all'ultima asta? Le premesse ci sono tutte.
Innanzitutto viene enfatizzato il fatto che l'esemplare in vendita ha una tracciabilità storica, e risulta essere stato venduto direttamente da Steve Jobs nel luglio 1976, come documentato dagli assegni utilizzati per l'acquisto.
La dotazione comprende il manuale originale, ed una rara tastiera Datanetics dell'epoca, che era il modello suggerito dalla Apple. Pochi sono i modelli che possono vantarne una. Bisogna però riferire che l'interfaccia a cassette non è originale, ma una copia realizzata da un appassioanto americano.
E' curioso notare che questo computer è già stato venduto all'asta, esattamente 10 anni fa, quando il suo attuale proprietario, Robert Luther, lo acquistò ad una "self-storage auction". Luther ha raccontato il fortunato ritrovamento e le successive ricerche storiche effettuate nel libro "The First Apple".
E' possibile vedere la presentazione del computer da parte del suo attuale proprietario in questo bellissimo video su Kickstarter. Un altro video interessante è stato realizzato da Corey Cohen, noto esperto di Apple I, durante l'analisi effettuata sull'oggetto.
La casa d'aste stima il computer tra 400.000 ed i 600.000 dollari, ma molti si aspettano un nuovo record. Tra pochi giorni sapremo se potremo ribattezzare l'Apple I come "il computer da un milione di dollari".

.

FVB 2014Anche quest'anno non poteva mancare l'ormai classico appuntamento con la manifestazione di retrocomputing Firenze Vintage Bit, che si svolgerà domenica 30 Novembre a Lastra a Signa, a pochi chilometri da Firenze.
La sesta edizione sarà dedicata alla musica, ovviamente a quella "generata" da computer vintage, che proprio 30 anni fa cominciarono a rivoluzionare il modo di fare musica.
Come di consueto saranno presenti conferenze tematiche e gare di videogiochi, alle quali sarà affiancata una nuova gara di musica al computer.
Sede della manifestazione sarà anche quest'anno l'antico "Spedale di Sant'Antonio" di Lastra a Signa (FI).
Per maggiori informazioni visitare il sito ufficiale della manifestazione. 

.

Mostra Top Secret Parcines Nella località altoatesina di Parcines, vicino a Merano, è attivo da molti anni il Museo delle Macchine da Scrivere, dedicato a Peter Mitterhofer, uno dei padri della macchina da scrivere che nella cittadina nacque nel 1822.
Da giugno 2014 il museo ospita la mostra temporanea "Top Secret - L'arte dei messaggi cifrati" che presenta la storia della crittografia illustrando particolari strumenti utilizzati a questo scopo. Tra essi anche quello, leggendario, chiamato "Enigma", che l'esercito tedesco utilizzò nella Seconda Guerra Mondiale.
L'esposizione, che doveva termianre a fine Ottobre, è stata prolungata fino al 31 maggio 2015.

.

miai-vax11-780 Il Museo interattivo di Archeologia Informatica (MIAI) di Cosenza, ospitato e gestito dall'Associazione culturale Verdebinario, organizza periodicamente incontri sui temi legati alla storia dell'informatica denominati "Lovelace Saturdays".
Sabato 8 Novembre si inaugurerà la nuova stagione con un evento avente il seguente programma:

alle ore 18:00 - Il Digital Equipment Corporation VAX 11/780 e l'ex Centro di Calcolo dell'UniCal, a cura del prof. Renato Guzzardi.

alle ore 18:45 - I Fantasmi del CED - storie di hacking dagli anni '80, a cura di Gabriele 'Asbesto Molesto' Zaverio, in collegamento audiovisivo con il Museo dell'Informatica Funzionante - Palazzolo Acreide (SR).

.

findingada2014 Il 16 ottobre 2014 si terrà la terza edizione italiana dell'evento internazionale "Finding Ada", presso la Sala delle Colonne del Comune di Torino in via Milano, dedicato all'eccellenza femminile in campo scientifico, tecnologico, ingegneristico e matematico e in onore di Lady Ada Augusta Byron in Lovelace, considerata la prima programmatrice della storia.
Quest'anno il tema principale sarà "Il sessismo nelle professionalità legate al mondo dell'ICT".
Per maggiori informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale dell'evento ed alla pagina del MUPIN (Museo Piemontese dell'Informatica) che organizza l'evento.

 

.

HMR SInfo105x80 Con lo scopo di fornire una anteprima del futuro corso di Storia dell'Informatica, l'ateneo di Pisa propone per quest'anno una interessante serie di seminari, curati dal Prof. Giovanni Cignoni.
Il ciclo propone una lettura storicamente e tecnologicamente accurata dello sviluppo dell'informatica come scienza e come tecnologia , con approfondimenti sui capitoli nazionali, legato alle attività di ricerca del progetto HMR e di conservazione, esposizione e diffusione del Museo degli Strumenti per il Calcolo.
I seminari sono aperti a tutti e si svolgono al Dipartimento di Informatica oppure al Museo degli Strumenti per il Calcolo.
Il primo incontro, dal titolo Storia dell'Informatica, di cosa parliamo, termini e concetti è programmato per il prossimo 9 Ottobre.
Maggiori informazioni alla pagina http://www.di.unipi.it/~giovanni/Didattica/UniPi-SInfo/

.

brusaporto logo Giunge alla ottava edizione la ormai classica manifestazione "Brusaporto retrocomputing" che raduna appassionati di vecchi computer e videogiochi da tutta Italia.
L'appuntamento è per Domenica 26 Ottobre 2014, presso il Centro Polivalente in via Roccolo, a Brusaporto (BG), dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18. L'entrata è libera.
Questa edizione è dedicata a Gianni "BBK" Zamperini, recentemente scomparso.
Maggiori informazioni su www.brusaretro.it.

.

Makeinitaly 2014Il prossimo 2 Ottobre, nell'ambito della Maker Faire di Roma, verrà inaugurata la mostra "Make in Italy, 50 anni di innovazioni italiane, dalla Programma 101 ad Arduino". All'Auditorium parco della Musica sarà possibile percorrere cinque decadi di innovazioni italiane nel campo delle tecnologie digitali (e non solo), attraverso gli oggetti e gli eventi più significativi che ne hanno caratterizzato la storia.

L'evento è affiancato dal concorso Programma 2015, organizzato dalla fondazione Make in Italy con la collaborazione del il Ministero della Istruzione. Agli studenti delle scuole italiane viene chiesto di immaginare un'altra Programma 101, ovvero un oggetto che sia in grado di cambiare il mondo come è avvenuto per il primo personal computer.

.