RetroNews

RetroNews

Notizie, curiosità, eventi.....

libro garuzzoGrazie alla lungimiranza di Adriano Olivetti negli anni 1950 e 1960 l’Italia sviluppò una propria industria dei grandi computer elettronici, ottenendo eccellenti risultati con la gamma “Elea”, avanzata e competitiva con i concorrenti americani. La scomparsa prematura dei creatori dell’impresa e l’insipienza del mondo imprenditoriale e finanziario italiano pose fine a quella straordinaria intrapresa. Con gli stessi progettisti italiani, General Electric, erede del sogno Olivetti, realizzò in Italia gli elaboratori GE 115 e GE 130, distribuiti in tutto il mondo. Giorgio Garuzzo, autore di questa autobiografia, allora giovane progettista al lavoro nei grandi centri di ricerca di Borgolombardo e Pregnana, descrive azienda, macchine e protagonisti di quel periodo d’oro dell’elettronica informatica italiana. Il testo si pone come la continuazione, ma a ritroso nel tempo, del libro, anch’esso autobiografico, che l’Autore scrisse sulla Fiat degli anni 1976-1996 (“Fiat - I segreti di un’epoca” reperibile come e-book). Usando il medesimo approccio narrativo, non si esime dal toccare anche temi scottanti, denunciando senza remore le debolezze dell’oligarchia finanziaria del Paese che condusse all’abbandono del settore, e delinea i grandi temi socio-economici del tempo, dal “miracolo economico” con l’emigrazione di massa dal sud e dalle montagne, fino all’ “autunno caldo” del 1969. Si spinge fino a valutare quanti guai avrebbero potuto essere risparmiati all’Italia se l’illuminata visione di un capitalismo etico e moderno, come propugnato da Adriano Olivetti, avesse prevalso, invece della miope speculazione di industriali e finanzieri e del parassitismo dirigistico di sindacalisti e politici. Il ciclo storico si conclude idealmente con l’ultimo capitolo che racconta della cessione della telefonia Olivetti, che l’Autore visse nel 1996 da vice-presidente dell’azienda d’Ivrea guidata da Carlo De Benedetti, ormai prossima alla fine.
Il libro è disponibile gratuitamente in forma elettronica su Amazon, iTunes ed altri bookstore online.

fubini oltre le occasioni perduteE' in libreria già da qualche mese il testo di Simone Fubini ,"Oltre le occasioni perdute, Dal transistor allo smartphone: 60 anni di storia in presa diretta".
L'autore ha attraversato da protagonista la storia informatica italiana, fin dal 1956 quando lavorò a fianco di Mario Tchou nella realizzazione dell'ELEA 9003. Dopo importanti esperienze in General Electric, Honeywell,  Telettra e Fiat assunse la carica di direttore generale di Olivetti.
Nell'introduzione Fubini chiarisce efficacemente lo scopo della rielaborazione dei suoi ricordi: "Sono stato un progettista, un sistemista, uno stratega, un gestore, ho attraversato questo mondo sia  verticalmente, in tutte le sue funzioni, ...... Oggi, a quasi sessant’anni dall’inizio della mia storia professionale, guardando agli avvenimenti che ho vissuto, mi domando se avrebbero potuto avere un diverso e più positivo svolgimento".

jn 56E' online il numero 56 della fanzine di retrocomputing Jurassic News. In questo numero:
- Editoriale: Per un attimo...
- Le prove di JN: Next Computer - Cube
- Come eravamo: Un Sinclair QL italiano
- Come eravamo: Prodest?... Di certo non giova a Olivetti
- Retrocomputing: Specializzazione museale
- TAMC: L'indecidibilità
- Il raconto: Automatik (26) - La guerra dei cloni
- Commodore Club: TurboTape: mettiamo il turbo alle cassette
- Laboratorio: Si fa presto a dire gioco...
- Retro linguaggi:SNOBOL (Parte 3) - Dati e strutture
- Darwin: Il libro dei perché del PC IBM (Parte 3)
- Celebrazioni: I vent'anni di Windows95
E' prelevabile online su www.jurassicnews.com

.

quelli che retrocampus L'associazione culturale Retrocampus organizza a Pastrengo (VR) un incontro dedicato ai videogiochi. Durante le due giornate si potranno ammirare, ed usare, i primi videogiochi su console e home computer, ma anche quelli su macchine arcade.
Negli incontri tra gli appassionati, tra una discussione tecnica ed una storica, si terrà una presentazione della storia del videogioco, curata da Carlo Santagostino, uno dei primi programmatori di videogiochi in Italia, redattore di Zzapp! e colalboratore di Amiga magazine e The game machines.
L'appuntamento è per Sabato 12 e Domenica 13 Dicembre, presso l'auditorium di via 1° Maggio, a Pastrengo (VR).
Maggiori informazioni sul sito e sulla pagina Facebook dell'associazione.

.

FVB 2015Si rinnova come ogni autunno l'appuntamento con la manifestazione di retrocomputing Firenze Vintage Bit, che si svolgerà domenica 29 Novembre a Lastra a Signa, a pochi chilometri da Firenze.
L'edizione 2015 sarà dedicata alla grafica, ovviamente a quella "sintetica" (come si diceva un tempo), ovvero generata al computer.
Il settore della grafica è stato uno di quelli maggiormante rivoluzionati dall'avvento del computer, ed allo stesso tempo le potenzialità grafiche sono state un elemento fondamentale nel determianre l'evoluzione delle tecnologie informatiche.
Sede della manifestazione sarà anche quest'anno l'antico "Spedale di Sant'Antonio" di Lastra a Signa (FI).
Per maggiori informazioni visitare il sito ufficiale della manifestazione. 

.

libro p101E' nelle librerie da oggi, 19 Ottobre 2015, il volume delle Edizioni di Comunità, P101 Quando l'Italia inventò il personal computer.
Il libro (ripubblicazione dell'originale del 1995) propone la storia della Programma 101, da molti considerato il primo Personal Computer, raccontata direttamente dal suo creatore, Pier Giorgio Perotto.
Il volume è anche disponibile sul sito dell'editore www.edizionidicomunita.it/p101

 

 

 

.

aaamuseum3 Si è tenuta il 24 Ottobre l'inaugurazione del nuovo All About Apple Museum presso la Darsena del porto di Savona. La giornata era riservata alla stampa, le autorità ed i crowfunders. L'apertura per il publico avverrà il prossimo 28 Novembre.
Il museo, originariamente allestito nel 2005 in una scuola del Comune di Quilliano, nel 2010 doveva trasferirsi nel campus universitario di Savona, ma per problemi burocratici il trasloco non è mai avvenuto. Dopo 5 anni di attesa il museo trova oggi una sua degna e definitiva collocazione.
Oltre all'esposizione permanente dedicata ai prodotti Apple saranno allestite mostre temporanee.
Sul sito di SkyTG24 è disponibile una galleria fotografica. Un approfondimento, con una intervista al presidente Alessio Ferraro, è disponibile sul sito del Secolo XIX.
Maggiori informazioni su www.allaboutapple.com e www.facebook.com/aaamuseum.

.

Il 14 Ottobre, in occasione dei 50 anni della Olivetti Programma 101, il presidente del consiglio ha ricevuto i tecnici che la svilupparono ad Ivrea.

Renzia ha commentato: «Stamattina ho incontrato Giovanni De Sandre e Gastone Garziera, due ragazzi che esattamente 50 anni fa, guidati dall’ingegner Pier Giorgio Perotto, presentavano una straordinaria innovazione italiana, il P101, il primo personal computer della storia»

 

.