RetroNews

Apple-I christies 12-2014Non si è ancora placato lo scalpore destato dagli straordinari risultati dell'ultima asta di Apple I, tenutasi lo scorso 22 Ottobre presso la casa d'aste Bonhams a New York, che subito viene annunciata la vendita di un altro esemplare. A proporlo è Christie's, che lo batterà al Rockefeller Center di New York il prossimo 11 Dicembre.
Riuscirà questo esemplare a battere il record di 905.000 $ (725.000 €) raggiunto all'ultima asta? Le premesse ci sono tutte.
Innanzitutto viene enfatizzato il fatto che l'esemplare in vendita ha una tracciabilità storica, e risulta essere stato venduto direttamente da Steve Jobs nel luglio 1976, come documentato dagli assegni utilizzati per l'acquisto.
La dotazione comprende il manuale originale, ed una rara tastiera Datanetics dell'epoca, che era il modello suggerito dalla Apple. Pochi sono i modelli che possono vantarne una. Bisogna però riferire che l'interfaccia a cassette non è originale, ma una copia realizzata da un appassioanto americano.
E' curioso notare che questo computer è già stato venduto all'asta, esattamente 10 anni fa, quando il suo attuale proprietario, Robert Luther, lo acquistò ad una "self-storage auction". Luther ha raccontato il fortunato ritrovamento e le successive ricerche storiche effettuate nel libro "The First Apple".
E' possibile vedere la presentazione del computer da parte del suo attuale proprietario in questo bellissimo video su Kickstarter. Un altro video interessante è stato realizzato da Corey Cohen, noto esperto di Apple I, durante l'analisi effettuata sull'oggetto.
La casa d'aste stima il computer tra 400.000 ed i 600.000 dollari, ma molti si aspettano un nuovo record. Tra pochi giorni sapremo se potremo ribattezzare l'Apple I come "il computer da un milione di dollari".

.