Libri
libro_zane Titolo: Storia e memoria del personal computer. Il caso italiano.
Autore: Marcello Zane
Editore: Jaca Book
Data di Pubblicazione: 2008
ISBN: 978-88-16-40831-9
Pagine: 302
Contrariamente a quanto il titolo potrebbe far pensare il libro non è strettamente un testo sulla storia del personal computer. Il volume tratta principalmente l'impatto che il passaggio dal mainframe all'informatica distribuita di tipo personale ha sulla società, sul modo di lavorare, e sul mercato dell'informatica del'epoca. .

Il libro si basa principalmente su una approfondita ricerca bibliografica, sia sull'editoria tecnica specializzata che su pubblicazioni di tipo economico.
Un primo capitolo, molto interessante, fa una panoramica sulla storia dell'informatica italiana dai primi computer installati o costruiti in Italia fino a metà degli anni 70.
Vengono poi analizzati i mutamenti portati dall'avvento del personal al mondo dell'informatica, che si trova davanti ad una rivoluzione del mercato con un nuovo prodotto da vendere ad una diversa tipologia di cliente. Viene mostrato come le strutture tecniche e commerciali nel nostro paese non fossero pronte ad una tale rivoluzione.
I nuovi utenti, completamente ignari delle caratteristiche del prodotto che acquistano, sono spesso spinti da confusi bisogni creati dalle false aspettative nate intorno all'avvento del personal computer. Il testo analizza questo contesto caratterizzato dall'esplosione del mercato, dallo stravolgimento dei canali di vendita, da pubblicità ingannevoli e una stampa specializzata compiacente.
Non manca un capitolo dedicato al fenomeno degli home computer dei primi anni 80, un elemento importante nella storia dell'alfabetizzazione informatica del paese.
Una lettura tutt'altro che leggera, più da sociologi che da informatici, ma piena di considerazioni e spunti interessanti anche per gli appassionati dei vecchi bit.